englishitaliano

Nucleare e aerospaziale

Nell'ambito del programma Ariane 5, Idrosapiens ha sviluppato e qualificato un grande numero di compensatori di dilatazione per la compensazione delle dilatazioni termiche e dei movimenti cinematici delle linee di alimentazione e di pressurizzazione del primo e del secondo stadio criogenico del lanciatore.
I giunti sono stati progettati per operare in contatto con fluidi particolari tipo l'idrogeno e l'ossigeno liquidi e per sostenere condizioni di esercizio estreme (temperature, pressioni, vibrazioni).
Sono stati progettati e qualificati più di 30 compensatori differenti, tutti fabbricati a partire da acciaio inossidabile tipo 316 L per le parti in contatto con i propellenti:

  • giunti assiali con diametri tra 90 e 185 [mm];
  • giunti assiali/angolari con diametri tra 40 e 185 [mm];
  • giunti cardanici con diametri tra 30 e 185 [mm];
  • giunti angolari (penetrazione del serbatoio dell'ossigeno liquido) con diametro di 185 [m];
  • soffietti liberi (compensatori universali) con diametri tra 20 e 60 [mm].

Tutti i giunti sono completamente saldati (zero perdite) e progettati per operare con pressioni tra il vuoto e i 30 [bar], in intervalli di temperature fra 4 [K] (temperatura di elio liquido) e 350 [K], movimenti tra i ± 100 [mm] dei giunti assiali e i ± 20 [deg] dei giunti cardanici.